Parte dalla Marina di Loano il progetto sportivo-umanitario “Drops in the sea”

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Loano. È partito questa mattina da Marina di Loano “Drops in the sea”, il progetto sportivo-umanitario che nei prossimi anni porterà Massimo Vecchietti (ex anestesista e primario dell'Asl2 savonese, ex commissario del comitato loanese della Croce Rossa e tuttora volontario dell'associazione di volontariato) e sua moglie Paola Broggi a compiere il giro del mondo in barca a vela a bordo della Patchouli II.

Ma non solo: ad ogni tappa, infatti, il medico e la sua compagna offriranno assistenza medica alle popolazioni e alle persone che incontreranno.

L’itinerario li porterà a toccare Gibilterra, le Canarie e Capo Verde, l’oceano Atlantico fino ai Caraibi, all’isola di Saint Martin, il sud America, Tobago, le Antille Olandesi, la Colombia, il canale di Panama, l’oceano Pacifico, l’Australia e infine l’oceano Indiano.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci