Parata di stelle per la stagione teatrale di Diano Marina

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Diano Marina. Storie di famiglia e di amicizia compongono la stagione 2019 del Politeama Dianese Sandro Palmieri, che ancora una volta prevede cinque appuntamenti da gennaio ad aprile e non ritocca i prezzi di spettacoli e abbonamenti. Tutte le rappresentazioni nella sala di via Cairoli 35 a Diano Marina avranno inizio alle 21. È già possibile abbonarsi: primi posti 120 euro, secondi 100, galleria 85 e ridotto galleria a 60 per ragazzi fino a 18 anni e adulti oltre i 65. Fino al 22 possono esercitare il diritto di prelazione gli abbonati alla scorsa stagione (Antonio Languasco di Dianorama, che gestisce il Politeama: «In tutto gli abbonati sono stati 260 in un teatro da 410 posti che nel 2018 ne ha visti occupati il 95%, quasi sempre tutto esaurito»). I singoli spettacoli costano 28 nei primi posti, 24 nei secondi, 20 in galleria (ridotto 15). Prevendite al Dianese, o a Imperia e Centrale del capoluogo. Il cartellone preparato ancora una volta dall’attrice e regista Clara Costanzo non prevede una partenza «col botto» come quella dell’irresistibile coppia Lopez-Solenghi che nella passata stagione ha visto il ritorno della prosa dopo tre anni di stop. «Si tratta comunque di commedie leggere, per venire incontro ai gusti del pubblico, arricchite dall’alta qualità dei testi», spiega Clara Costanzo. Il via lunedì 21 gennaio con «Rosalyn» di Edoardo Erba, con Marina Massironi e Alessandra Paola Gassman Faiella, per la regia di Serena Sinigaglia. La scrittrice Esther, durante la presentazione del suo libro conosce l’addetta alle pulizie della sala conferenze e fra le due nascono una confidenza e un’intesa inaspettate. Lunedì 18 febbraio torna la compagnia che ha già riscosso grande successo con «Finché giudice non ci separi». Simone Montedoro, ex capitano dei Carabinieri nella popolare fiction tv «Don Matteo», Luca Angeletti, Laura Ruocco, Toni Fornari e Roberto Mantovani ne «La casa di famiglia» impersonano quattro fratelli molto diversi, che hanno in comune solo l’abitazione dove sono nati. La regia è di Augusto Fornari. Martedì 5 marzo Nicola Pistoia, Gianni Ferrero, Max Pisu e Danilo Brugia sono «Casalinghi disperati», uomini separati che condividono un appartamento. Lunedì 18 marzo Paola Gassman e Paola Tiziana Cruciani recitano in «Tutte a casa», che ricorda come durante la Grande Guerra le donne si trasformarono in operaie per mantenere in vita le aziende. Chiude il 1° aprile «Se telefonando» con la stessa Costanzo sul palco assieme all’attore genovese Alessandro Bianchi, su mondi differenti uniti dal filo del telefono. —

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci