Orefice ucciso a Chiavari, è caccia ai killer

Ferrari Innovations

Chiavari. Il corpo senza vita di un uomo di 70 anni, Pino Orazio, residente a Chiavari, è stato trovato ieri sera in un parcheggio di un supermercato di corso Dante. Sul caso sta indagando la polizia: l'uomo, i mestiere faceva l'orefice e gestiva una gioielleria con la figlia. Ma ha un passato non certo facile. Siciliano, è stato prima coinvolto in traffici con la famiglia famiosa dei Santapaola, poi è diventanto collaboratore di giustizia. La vittima, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato ucciso con un'arma alla nuca: potrebbe trattarsi di un colpo di pistola di piccolo calibro.

La squadra mobile della polizia, che sta interrogando a Chiavari i familiari dell'uomo, sta cercando di capire se quel passato ingombrante abbia qualcosa a che fare con la morte di ieri sera, che sulle prime era parso al medico legale un infarto visto che sul cadavere non ci sono segni di collutazione o altre ferite.

Diverse le piste seguite dagli agenti, che stanno scandagliando anche gli ambienti della piccola criminalità e l'ambito familiare.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci