Non risponde al gip il migrante accusato di tentato omicidio a Savona

Violento episodio accaduto alla Fontanassa

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Savona. Mandjan Konate, il richiedente asilo di 21 anni, originario della Guinea, protagonista di un violento episodio accaduto nei giorni scorsi in un alloggio della Fontanassa a Savona, ha preferito non rispondere al gip Fiorenza Giorgi che ha confermato la misura cautelare in carcere.

Il giovane aveva aggredito Fode Bayo, 26 anni, con sei coltellate. La posizione dell'aggressore ora si è aggravata considerato che la Procura gli contesta l’accusa di duplice tentato omicidio. Dalla ricostruzione dei fatti si è scoperto che il giovane ha cercato di colpire con due coltellate anche uno dei carabinieri che era intervenuto per sedare la lite. Il senegalese ferito, invece, è tutt'ora ricoverato all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci