Condividi l'articolo

Villanova d’Albenga. I Carabinieri della Stazione di Villanova d’Albenga, coadiuvati in tutte le fasi operativi ed esecutive dal personale del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Alassio coordinati del Tenente Colonnello Massimo Ferrari, dopo l‘intervento da parte dei Vigili del Fuoco che hanno disinnescato il timer che sicuramente avrebbe provocato una strage, hanno operato, in sicurezza, un sopralluogo all’interno della casa della persona fermata.

https://youtu.be/Uan0PHYINwk

Hanno rinvenuto una “Santa Barbara” di armi, detenute illegalmente, sequestrate. Sono in corso gli accertamenti per stabilire la provenienza, l’eventuale utilizzo e altri aspetti meritevoli di approfondimento conoscitivo. Sul conto dell’indagato, ora in carcere, il cui provvedimento di fermo operato dai Carabinieri della Stazione di Villanova, è stato convalidato, ora pende anche questa nuova accusa della detenzione abusiva di armi. L’abitazione è ancora sotto sequestro. Le indagini continuano.

Resta aggiornato con le nostre ultime notizie da Google News

Seguici