Condividi l'articolo

Spotorno- Deve rispondere anche di tentato omicidio, Giovanni Rapisarda, l’uomo che nella notte tra sabato e domenica scorsa dopo aver imbracciato un fucile calibro 12, con matricola abrasa e caricato con due proiettili a pallettoni, aveva minacciato di morte gli avventori di un pub a Spotorno.

Ad aggravare la sua posizione è stato il giudice Alessia Ceccardi nel corso dell’udienza di convalida dell’arresto. L’uomo, detenuto a Marassi, si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Resta aggiornato con le nostre ultime notizie da Google News

Seguici