Michele La Ginestra fa rotta sul Teatro di Borgio Verezzi

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

Borgio Verezzi. Per la prima volta al «Festival teatrale di Borgio Verezzi», Michele La Ginestra sarà in scena questa sera alle 21,30 con il suo spettacolo «M’accompagno da me». Non è un monologo ma un collage di tanti personaggi tutti interpretati da La Ginestra, che di questo spettacolo ha scritto il testo. La scena si svolge nella cella di un carcere e ogni personaggio è in qualche modo legato ai reati del codice penale: ci sarà il momento della commozione, ma soprattutto quello dell’allegria, tra risate facili e altre più raffinate. Lo spettacolo, già andato in scena al teatro Sistina di Roma e in giro per l’Italia, è diretto da Roberto Ciufoli che è appena andato in scena sempre a Verezzi con il suo spettacolo «Tipi». «Essere diretti da lui è divertente e proficuo. È un amico che stimo molto anche artisticamente; mai invadente e rispettoso di chi sta sul palco. Un sodalizio umano e professionale che durerà a lungo», dice l’artista pronto a salire sul palco allestito nella suggestiva piazza Sant’Agostino di Verezzi. «M'accompagno da me» è uno spettacolo che conferma la sua capacità d'instillare il buonumore inducendo con finezza a far riflettere sulla quotidianità, perfino su quella carceraria. È infatti fra le sbarre che il black humour sfocia in una serie di battute di una moltitudine di personaggi, fra avvocati e detenuti, da lui stesso interpretati, pronte a cogliere dietro una risata il senso più profondo del nostro vivere. Per informazioni e biglietti, gli spettatori possono rivolgersi alla biglietteria di viale Colombo 47, aperta tutti i giorni dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 18.30, chiamando lo 019.610167 o inviando una mail a biglietteria@comuneborgioverezzi.it.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci