Marco Centino trasferito dalla rianimazione all'unità spinale del Santa Corona

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Pietra Ligure. Ha lasciato il reparto di Rianimazione ed è stato trasferito all’Unità Spinale del Santa Corona Marco Centino, il diciottenne di Tovo San Giacomo, rimasto ferito alla fine di giugno in un incidente a Borghetto Santo Spirito. Le sue condizioni sono in lieve ma costante miglioramento e questo ha indotto i medici a disporre il trasferimento del giovane in un reparto nel quale verrà seguito il suo recupero funzionale. Il lungo periodo di convalescenza di Marco Centino viene seguito, giorno dopo giorno, anche dai genitori e da tanti amici che non lo lasciano mai solo. Il padre, Giuseppe Centino, è uno stimato pediatra, mamma Silvana lavora alla farmacia «Finadri» di Pietra Ligure. Anche a Tovo seguono tra preghiere e speranze le condizioni di Centino. Primo tra tutti il sindaco Alessandro Oddo: «Quello che è successo ci ha lasciato senza parole», commenta il primo cittadino. I compagni di squadra del club biancoceleste, profondamente scossi per l’accaduto, si scambiano messaggi sostenendo Marco, giocatore che appartiene alla rosa della prima squadra, uno dei punti di forza del gruppo. «Sono momenti difficili. Speriamo che Marco possa riprendersi presto. Tutti noi ci stringiamo intorno alla famiglia», dicono dallo staff della squadra. Sull’inchiesta in corso in Procura vige il massimo riserbo. Ma al momento l’unica persona indagata è l’automobilista al volante di una Volkswagen Golf che quel pomeriggio, era il 30 giugno, aveva tagliato la strada a Marco Centino che viaggiava in sella ad una moto Honda 125. Acquisite le immagini delle telecamere a circuito chiuso della zona per ricostruire metro dopo metro l’incidente. Sia l’auto, una Volkswagen Golf, che la moto, una Honda 125, sono tuttora sotto sequestro così come disposto dalla Procura che coordina le indagini.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci