Lutto nel mondo del turismo ligure per la morte di Giacomo Mamberto

Apprezzato da tutti i colleghi per il grande lavoro svolto per la propria città e per tutta la Liguria.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Da alcuni mesi ricoverato nella casa di cura “Rossello” di Savona a causa di problemi di salute che lo avevano portato anche ad un intervento chirurgico, ieri sera intorno alle ore 23 è mancato Giacomo Mamberto detto “Mimmo”, della famosa omonima agenzia turistica di Finale Ligure, fondata dal padre Carlo nel 1950 e riconosciuta in tutta la Liguria per aver contribuito attivamente al turismo di Finale Ligure e della Riviera di Ponente e Levante.

Era da tutti i famigliari e colleghi (oltre 50 persone suddivise in vari settori) riconosciuto come un pilastro dell’azienda. Fonte inesauribile di idee, fu il primo 25 anni fa ad introdurre il catalogo Disneyland Paris in Italia. Contribuì ad espandere l’azienda da Finale a Pietra Ligure e poi in tutta la Riviera, apportando grande incremento del turismo straniero in Liguria, e per il quale la figlia Katrin ha ricevuto alla Fiera di Rimini una targa di ringraziamento recante la scritta “Semplicemente grazie”, da parte di tutti gli albergatori.

Apprezzato per tutto il lavoro svolto quando era Assessore al Turismo e Cultura per il Comune di Finale Ligure dal 1985 al 1990, Giacomo Mamberto contribuì attivamente al rilancio turistico della cittadina.

Grande tifoso interista ed appassionato di fotografia, curava personalmente le trasferte della sua squadra del cuore e tutta la parte fotografica dei cataloghi turistici.

Giacomo Mamberto è sempre stato dedito all’azienda della quale si è sempre interessato, nonostante i problemi di salute.

Il S. Rosario sarà celebrato giovedì alle ore 18:45 nell’Abazia dei Benedettini di Finalpia, mentre venerdì alle ore 15:00 verranno celebrati i funerali.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci