Lotta all'abusivismo commerciale, Alassio firma in Prefettura l'inizio della guerra estiva

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Alassio. Stamani il Sindaco di Alassio Marco Melgrati con il Comandante della Polizia Municipale alassina Francesco Parrella e il Presidente del Consiglio Comunale Massimo Parodi si sono recati in Prefettura a Savona per la sottoscrizione dell’accordo finanziato attraverso una quota del riparto del Fondo Unico di Giustizia.

A fronte di ciò fino al 15 settembre due agenti si aggiungeranno al corpo di polizia municipale per compiere il servizio di perlustrazione degli stabilimenti balneari con specifiche funzioni di controllo e contrasto del fenomeno dell’abusivismo commerciale lungo il litorale.

Di più: circa 580 ore di vigilanza vigilanza privata che si affianca ai nostri agenti per la deterrenza al commercio abusivo e alla cotraffazione.

“Il nostro impegno – spiega il Sindaco Marco Melgrati – dal primo istante è stato quello di lavorare per restituire alla città il volto e il turismo che merita. Non si può pensare ad un investimento sul turismo se non si ha una città sicura e accogliente. Di qui non solo una fattiva collaborazione con le Forze dell’Ordine attive sul nostro territorio grazie alla quale abbiamo avviato i controlli presso la stazione ferroviaria nei fine settimana, ma anche il pattugliamento delle spiagge.

Inutile dire che l’organico andrebbe implementato, e anche in questo senso ci stiamo attrezzando, ma questi innesti, seppur temporanei saranno preziosi per un pattugliamento efficace”.

“I risultati di queste attività – continua Parrella – si stanno già facendo sentire. Il progetto redatto, che la Prefettura ha accolto, si prefigge di ampliare questi interventi consentendo di proseguire in maniera sistematica sia contro il commercio abusivo, sia a tutela del decoro della città contro bivacchi, vagabondaggi, schiamazzi, questuanti…”.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci