Il teatro Ambra di Albenga si sposta dal centro al mare

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Albenga. Il teatro Ambra si sposta dal centro al mare con quattro spettacoli all’aperto che illumineranno altrettante serate di luglio e agosto. La formula Teatro Ambra al Mare non è altro che il cartellone degli ultimi quattro spettacoli della stagione teatrale dell’Ambra, rimasti in sospeso per l’emergenza sanitaria.

Il programma degli spettacoli si terrà in una cornice differente ma altrettanto suggestiva: nello spazio «Un’arena sul mare»-Seminario Vescovile (ingresso lato mare)-Lungomare Cristoforo Colombo. La direzione artistica è affidata a Mario Mesiano che ha trovato, insieme al Comune, la giusta collocazione per quattro spettacoli con attori amati e conosciuti dal pubblico.

Lunedì 13 luglio (alle 21,15) il sipario si apre con lo spettacolo «Ballantini e Petrolini» per la regia di Massimo Licinio con Dario Ballantini e alla fisarmonica Marcello Fiorini. Sarà un viaggio alla scoperta delle macchiette del più famoso precursore della comicità italiana.

Si prosegue lunedì 20 luglio (alle 21,15) con «L’uomo che amava le donne» (L’amore secondo Truffaut) di e con Corrado Tedeschi.

In scena per il penultimo appuntamento il 27 luglio (alle 21,15) «Mamma…zzo e ritorno» per la regia di Federico Terenzi di Federica Cifola e Marco Terenzi. Se Federica Cifola raccontava quanto fosse meraviglioso diventare mamma a 40 anni, in «Mamma…zo e ritorno» spiega quanto sia faticoso crescerli. Si passa dalla nausea per la gravidanza a quella per le loro domande.

Chiude il poker di spettacoli, martedì 4 agosto (alle 21,15) «Max Pisu a teatro» one man show con Max Pisu che sostituisce «Colto in flagrante».

I quattro spettacoli all’aperto si terranno rispettando le attuali norme anti Covid 19. L’ingresso è consentito solo indossando mascherine e guanti e le sedie per il pubblico saranno distanziate.

La biglietteria per assistere agli spettacoli aprirà in loco alle 20,30. I biglietti costano 20 euro l’uno.

«L’accesso allo spettacolo – fa sapere il direttore artistico Mario Mesiano – non sarà più possibile al raggiungimento nel numero di posti consentito. Parte dei posti nell’arena estiva saranno già occupati dagli abbonati alla stagione «Albengateatro 2020» o dalle persone che sono in possesso di biglietto sostitutivo».

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci