L'agricoltura e il Paese che vogliamo. In una call il confronto con tutte le istituzioni regionali

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Albenga. Sostenibilità ambientale nell’emergenza Covid-19: Cia-Agricoltori Italiani fa il punto con l’intervento di presidenti e assessori regionali.

La sfida della sostenibilità ambientale nell’emergenza Covid-19. Politiche europee, Territori e Sistemi produttivi”, è il titolo dell’incontro, in videoconferenza, organizzato e promosso da Cia-Agricoltori Italiani per mercoledì, 3 giugno alle ore 14, nell’ambito della riunione di giunta nazionale. Parteciperà anche l'Assessore all'Agricoltura della Regione Liguria, Stefano Mai.

Il punto, inserito all’ordine del giorno, declina alle istanze emerse con il diffondersi del Coronavirus, gli asset strategici alla base del progetto Cia “Il Paese che Vogliamo”, avviato già dallo scorso anno, con l’obiettivo di contribuire alla crescita dell’Italia, ripartendo dalle sue aree interne.

L’appuntamento online riprende, in forma virtuale, il roadshow realizzato da Nord a Sud Italia per incontrare istituzioni e società civile. E proseguirà il confronto aperto sulle conseguenze dell’emergenza dal punto di vista economico e sociale, su ambiente, territori e comunità, con particolare attenzione al settore agricolo e agroalimentare, con una riflessione necessaria sul ruolo dell’Europa.

"A Sassello ci fu il primo appuntamento con il Road Show - ricorda Aldo Alberto, presidente di Cia Liguria e componente della giunta nazionale - . Ora siamo a questo primo appuntamento digital che ci permette un confronto allargato in tempo reale a tutto il territorio nazionale mettendo in evidenza le peculiarità a livello regionale. E' un coinvolgimento complessivo delle istituzioni che, con questo format breve e agile, non può che essere utile a tutto il mondo dell'agricoltura. Per la Liguria un’occasione per confrontarsi con tutti gli altri territori, condividendo problemi, richieste, opportunità. Sono certo che sia un'esperienza da ripetere anche senza emergenza Covid 19".

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci