Laerh di Albenga sulle spine, chiesto incontro urgente con la proprietà

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Albenga. Cinque operai, tra pochi giorni, lasceranno l’azienda. Altri dieci rischiano il posto di lavoro entro la fine dell’anno. La complessa situazione che ha interessato Piaggio Aerospace ha investito anche l’indotto, in particolare la LaerH. Come un effetto domino la tempesta da Villanova ha raggiunto Albenga dove lavorano una ottantina di operai dell’azienda di proprietà della famiglia napoletana Esposito. Venerdì scorso i lavoratori avevano deciso di lasciare la fabbrica e di manifestare bloccato la rotonda del casello autostradale. Ieri hanno affiancato i colleghi della Piaggio. «Sulla Laerh – sottolinea Andrea Mandraccia della Fiom Cgil – grave un periodo di grandissima incertezza sui carichi di lavoro per i prossimi mesi dovuta alla mancata definizione delle problematiche legate alla vertenza Piaggio Aerospace. Purtroppo non in gioco solo il destino dei contratti a termine ma lo stesso futuro del sito produttivo. Per questo motivo – precisa Mandraccia – abbiamo chiesto di poter incontrare a breve la proprietà anche per capire le reali intenzioni sul futuro dello stabilimento albenganese».

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci