Ladri in spiaggia rubano cellulari, fermati dai carabinieri di Alassio

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Alassio. Gli uomini del nucleo operativo della compagnia di Alassio hanno arrestato due ragazzi stranieri “trasfertisti” piemontesi che, approfittando della ingenuità di due ragazzine sulla spiaggia, ingannevolmente le hanno distratte, rubando loro due cellulari dal valore di 2 mila euro e il portafogli.

La scena è stata anche vista da un carabiniere, fuori servizio, che faceva il bagno il quale ha subito allertato i suoi colleghi, mettendosi anche lui alle ricerche dei due ladri, fulmineamente scappati. Le ricerche coordinate dall’operatore della centrale operativa, che aveva dislocato i carabinieri sulle possibili vie di fuga, hanno permesso poco dopo di rintracciarli, recuperando la refurtiva. Prezioso il contributo dei bagnini collegati in rete via Whatsapp. Le ragazze, molto turbate per l’accaduto, sono state rassicurate dai carabinieri che hanno poi ritrovato i due cellulari di ingente valore commerciale, facendole poi contente, togliendo loro il magone per quanto successo.

Come sempre i Carabinieri invitano i cittadini ad avvisare tempestivamente le Forze dell'Ordine ogni volta che si trovino in casi analoghi o nei quali vengano lesi i loro diritti da fatti criminosi di ogni entità.

Continua senza sosta l'intensa attività di prevenzione e controllo del territorio portata avanti dai Carabinieri della Compagnia di Alassio, coordinati dal Maggiore Massimo Ferrari.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci