Ladri col sonnifero derubano madre e figlio a Loano

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Loano. Figlio e madre hanno dovuto fare i conti con i ladri al sonnifero che sono entrati di notte nel loro appartamento al primo piano di una palazzina di via Sant’Isidoro quasi al confine di Loano. E’ stato il figlio a dare l’allarme quando, la mattina seguente al furto subito in casa, ha capito di essere stato “addormentato” dai ladri che invece avrebbero lasciato dormire tranquillamente la madre.

Allarmati anche i vicini di casa perché la palazzina era già stata oggetto di un furto nei mesi scorsi così come alcuni appartamenti di altri condomini situati non lontano da quello visitato dalla banda del sonnifero. Fanno parte del bottino oro e denaro. Ai vicini di casa ha raccontato di non «essersi accorto di nulla». Da qui l'ipotesi di una possibile narcosi compiuta dai ladri una volta che sono riusciti ad entrare nell’appartamento della coppia.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci