La Liguria ricorda le vittime nel primo anniversario del crollo del Ponte Morandi di Genova

Pista Kart Indoor Albenga

A distanza di un anno da quel tragico evento di Genova che ha spento all'improvviso la vita di 43 persone, 43 vittime inconsapevoli del tragico destino che le avrebbe attese quel fatale giorno sul viadotto Morandi, la Liguria si mobilità pe celebrarne il ricordo, organizzando eventi e momenti di raccoglimento in memoria delle vittime del Ponte Morandi:

A Loano, mercoledì 14 agosto, il Comune di Loano vuole ricordare le vittime del crollo del Ponte Morandi di Genova, avvenuto alla vigilia di Ferragosto dello scorso anno invitando tutti i cittadini, residenti ed ospiti, ad osservare un minuto di silenzio allo scoccare delle 11.36 del mattino, orario del crollo del viadotto genovese. Alla stessa ora, per iniziativa dell'Associazione Bagni Marini tutti gli stabilimenti del litorale faranno “fischiare” le sirene; inoltre, per iniziativa di Ascom molte attività commerciali della città hanno allestito vetrine “a tema” in ricordo di quella drammatica giornata.

“Il crollo di ponte Morandi – ricorda il sindaco Luigi Pignocca – resterà per sempre negli occhi di tutti gli italiani come una delle più gravi tragedie avvenute nel nostro paese. Ad un anno esatto da quei drammatici fatti, la nostra città si stringe nuovamente intorno ai famigliari delle vittime osservando un minuto di silenzio in loro ricordo”.

“Il crollo di ponte Morandi ha tagliato in due la nostra terra ed ha spaccato i cuori di tutti i liguri; il cordoglio verso le vittime ed i loro parenti, tuttavia, ci ha riuniti in un'unica grande famiglia”, conclude Pignocca.

A Borghetto Santo Spirito il 14 agosto 2019 ore 11.36 in Piazza Libertà - sotto a palazzo Pietra Caprina - le Guardie Ambientali Zoofile Volontarie di ANTA insieme agli amici della Protezione Civile Borghetto Santo Spirito e della Pubblica Assistenza Croce Bianca Borghetto Santo Spirito, accogliendo l’invito dell’amministrazione del Comune di Borghetto Santo Spirito suoneranno le sirene dei loro mezzi di soccorso per ricordate le vittime dell’assurda strage del crollo del Ponte Morandi e le tante famiglie sfollate di Genova.

Albenga si ferma per ricordare quel triste giorno attraverso un flash mob in Piazza San Michele. L’idea è nata per iniziativa del consigliere Raiko Radiuk e vuole essere un momento di raccoglimento spontaneo e assolutamente non istituzionale. L’appuntamento è alle ore 11,00 di domani, mercoledì 14 agosto tutta la città è invitata a partecipare all’iniziativa e ad unirsi al minuto di silenzio che verrà osservato alle ore 11,36 (ora del crollo).

Ad Alassio, per ricordare le vittime, ma anche quelle famiglie che con quel crollo hanno perso una persona cara, la casa, i ricordi di una vita... Per loro, domani, alle 11:36 del 14 agosto, la sirena del Comune di Alassio chiamerà a raccolta la cittadinanza, le autorità, i dipendenti, gli amministratori: tutti insieme, davanti all'ingresso del Comune, in Piazza della Libertà sotto alle bandiere a mezz'asta, per osservare un minuto di silenzio: un silenzio assordante.

Mentre a Genova si commemorerà il primo anno di quel tragico giorno che ha messo in ginocchio la città di Genova e che ha scosso le coscienze di tutti coloro che si sono sentiti abbandonati dallo Stato, con la visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Centro Revisione Arnaldi