La Ericsson non si presenta al tavolo con Regione e Sindacati

Si studia una ricollocazione per sessanta operai.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Non sarà un agosto felice per i sessanta dipendenti dello stabilimento Ericcson di Genova che, come altri, pagano sulla propria pelle gli errori dei dirigenti e amministratori. Questa mattina, in Regione Liguria, era in programma un vertice con il presidente della Regione, Toti, i rappresentanti di Confindustria e delle tre principali sigle sindacali. Peccato, del resto come previsto, che all’incontro non si siano degnati di presenziare i rappresentanti dell’azienda genovese che, va ricordato, hanno licenziato i loro dipendenti non guardandoli in faccia, ma con una semplice email.

Molto rammarico questa mattina da parte degli esponenti della Regione, ovviamente anche dell’opposizione, e dei sindacati. Svanita la possibilità di un reintegro, per i sessanta dipendenti si prospetta ora la ricollocazione in altre aziende. Ma di questo, si teme, si parlerà dopo Ferragosto, nel più tradizionale stile italico.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci