La droga continua ad uccidere e nel genovese si registrano due giovani vittime in un giorno

Ha fatto scalpore la morte di Sonia, avvenuta davanti al piccolo figlio.

Borghetto Revisioni

Storie di droga, causate a volte dal pesante disagio e da situazioni di degrado. A Genova ha fatto scalpore la morte di Sonia G., 26 anni, ex studentessa universitaria e mamma di un bimbo di tre anni, presente tra l’altro nel momento della dose fatale. A chiamare i soccorsi un amico della vittima, pure lui tossicodipendente, che ora dovrà confermare la versione dei fatti ai Carabinieri. A rimetterci, con una vita che sarà segnata dal dolore, il bambino che, spaventato dal vedere la madre star male, è stato poi portato in una struttura.

La morte bianca ha fatto un’altra vittima nel primo pomeriggio anche a Sestri Ponente dove è morto un giovane genovese. Siamo soltanto nella seconda decade del primo mese del 2018 ma il bilancio, almeno in Liguria, è già pesantissimo.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci