Italia-Ucraina, la partita al 43° si ferma per ricordare le vittime del ponte Morandi di Genova

  • Redazione
  • 1 min e 0 sec (150 parole)
  • Sport
  • genova
La TUA pubblicità qui. Contattaci

Genova. Grande commozione durante il match amichevole tra Italia e Ucraina. Al minuto 43 del primo tempo l'arbitro, mentre il punteggio era sullo 0 a 0, ha stoppato la partita ed è stato osservato un minuto di raccoglimento (con gli applausi commossi delle squadre e degli spettatori). Tutto questo per ricordare le 43 vittime del disastro del Ponte Morandi del 14 agosto scorso.

L’annuncio era stato dato in conferenza stampa dal dg della Federcalcio Michele Uva: “I 600 sfollati sono stati invitati alla partita, al 43’ di gioco chiederemo all’arbitro di fare una pausa di trenta secondi, un momento di riflessione per chi sarà allo stadio e per chi seguirà da casa la partita: sulla maglia azzurra poi ci sarà il logo di ‘Genova nel cuore’”.

Ad assistere alla partita c'erano seduti in tribuna d'onore anche il sindaco di Alassio Marco Melgrati e Roberta Zucchinetti, consigliere con delega allo sport.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci