Condividi l'articolo

Savona. Poste Italiane e l’Automobile Club d’Italia hanno firmato un Protocollo d’Intesa avviando così una stretta collaborazione per la formazione dei dipendenti alla guida sicura e sicurezza stradale, in considerazione degli obiettivi di riduzione delle emissioni nell’arco del piano industriale e della capillarità di Poste, la cui flotta di mezzi, in provincia di Savona, conta su 120 autoveicoli, 2 quadricicli e 3 tricicli elettrici, 43 motoveicoli e 1 bicicletta, al servizio dei 69 Comuni.

La sigla del Protocollo ha confermato la stretta collaborazione tra due delle realtà più vicine ai cittadini e alle istituzioni del Paese. Poste Italiane e ACI hanno molto in comune: due grandi società in continua evoluzione, che fanno dello sviluppo tecnologico e della ricerca di prodotti e servizi sempre all’avanguardia le linee strategiche del loro sviluppo.

Con oltre 30 mila veicoli, quella di Poste è la più grande flotta d’Italia e tra le più grandi d’Europa – dichiara il Condirettore Generale di Poste Italiane, Giuseppe Lasco -. Il protocollo firmato oggi con l’Aci ci offre ulteriori strumenti per garantire sempre maggiore sicurezza al personale alla guida dei nostri mezzi e rappresenta soprattutto una nuova tappa nel percorso di sostenibilità delle politiche di mobilità con l’obiettivo di sostituire entro il 2022 l’intera flotta aziendale e ottenere una riduzione delle emissioni da mezzi di trasporto di oltre il 40%”.

Tra le attività previste dal Protocollo c’è la realizzazione di campagne di comunicazione condivise focalizzate sui temi dell’educazione e della sicurezza stradale. Saranno organizzati inoltre corsi, stage e giornate di sensibilizzazione per la formazione alla guida sicura e alla sicurezza stradale. Allo studio, infine, l’offerta di benefit e agevolazioni dirette a cittadini e dipendenti delle due società sui servizi forniti da Poste Italiane e dall’Aci.

Resta aggiornato con le nostre ultime notizie da Google News

Seguici