"Inquieto dell'anno", Finale Ligure incorona Valerio Massimo Manfredi

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Finale Ligure. Secondo appuntamento con le iniziative di «Terra Inquieta», manifestazione promossa dal Circolo degli Inquieti, da domani a domenica a Finale. La cerimonia di consegna del Premio Inquieto dell’anno, attribuito a Valerio Massimo Manfredi, archeologo, storico e autore di romanzi di grande successo tradotti in tutto il mondo, è stata anticipata di un giorno rispetto al previsto: si terrà, infatti, sabato, alle 21, all’Auditorium di Santa Caterina in Finalborgo, anziché domenica alle 17. Sempre sabato, alle 18,30, sarà consegnato all’Auditorium anche il Premio Gallesio, attribuito quest’anno ai docenti, botanici e agronomi Elena Accati e Angelo Garibaldi. Domani, alle 11, gli studenti dell’Alberghiero Migliorini e del Liceo Issel incontreranno Raffaella Conci, responsabile della Cooperativa Sociale Terre Joniche - Libera Terra, che gestisce terreni confiscati alle mafie nei Comuni di Isola di Capo Rizzuto e Cirò. Alle 16 è in programma un incontro sul tema «La terra e la forma umana della bellezza» con il filosofo Massimo Angelini. Alle 18, gli studenti dell’Alberghiero offriranno al pubblico un buffet allestito con prodotti offerti da Coop Liguria e provenienti da aziende agricole nate su terre liberate dalle mafie. La giornata si concluderà alle 21 con lo spettacolo «Il mare a cavallo» di Manlio Marinelli, con l’attrice Antonella Delli Gatti che interpreterà Felicia Bartolotta, madre di Peppino Impastato. Sabato, oltre alle due premiazioni, sono in cartellone attività dedicate all’apicoltura, alle api e al loro valore per la salvaguardia della biodiversità. Conclusione domenica con lo spettacolo «Perché le navi hanno un anima» con gli attori Eleni Molos e Luca Mauceri (ore 17). —

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci