"Inquieto dell'anno", Finale Ligure incorona Valerio Massimo Manfredi

Profumeria Simonini

Finale Ligure. Secondo appuntamento con le iniziative di «Terra Inquieta», manifestazione promossa dal Circolo degli Inquieti, da domani a domenica a Finale. La cerimonia di consegna del Premio Inquieto dell’anno, attribuito a Valerio Massimo Manfredi, archeologo, storico e autore di romanzi di grande successo tradotti in tutto il mondo, è stata anticipata di un giorno rispetto al previsto: si terrà, infatti, sabato, alle 21, all’Auditorium di Santa Caterina in Finalborgo, anziché domenica alle 17. Sempre sabato, alle 18,30, sarà consegnato all’Auditorium anche il Premio Gallesio, attribuito quest’anno ai docenti, botanici e agronomi Elena Accati e Angelo Garibaldi. Domani, alle 11, gli studenti dell’Alberghiero Migliorini e del Liceo Issel incontreranno Raffaella Conci, responsabile della Cooperativa Sociale Terre Joniche - Libera Terra, che gestisce terreni confiscati alle mafie nei Comuni di Isola di Capo Rizzuto e Cirò. Alle 16 è in programma un incontro sul tema «La terra e la forma umana della bellezza» con il filosofo Massimo Angelini. Alle 18, gli studenti dell’Alberghiero offriranno al pubblico un buffet allestito con prodotti offerti da Coop Liguria e provenienti da aziende agricole nate su terre liberate dalle mafie. La giornata si concluderà alle 21 con lo spettacolo «Il mare a cavallo» di Manlio Marinelli, con l’attrice Antonella Delli Gatti che interpreterà Felicia Bartolotta, madre di Peppino Impastato. Sabato, oltre alle due premiazioni, sono in cartellone attività dedicate all’apicoltura, alle api e al loro valore per la salvaguardia della biodiversità. Conclusione domenica con lo spettacolo «Perché le navi hanno un anima» con gli attori Eleni Molos e Luca Mauceri (ore 17). —

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Borghetto Revisioni