Incidente di Millesimo, la vittima è Gilberto Carideo

Pista Kart Indoor Albenga

Millesimo. Si chiamava Gilberto carideo e aveva 75 anni la vittima dell'incidente accaduto ieri pomeriggio a Millesimo, lungo la Sp 28bis, pochi metri dopo il casello autostradale. L'uomo, residente ad Albissola, viaggiava a bordo di una Honda 500 da Roccavignale in direzione Millesimo. Ferito lievemente, ma sotto choc, l’amico residente in Piemonte che lo seguiva a bordo della sua moto.

Sull’incidente sono in corso gli accertamenti della polizia stradale di Carcare, ma la dinamica pare abbastanza chiara. A raccontare cosa è successo è uno dei protagonisti, suo malgrado, della tragica carambola, un residente che, a bordo della propria auto, si apprestava a svoltare per imboccare una stradina privata. Ma, vedendo sopraggiungere le due moto si è fermato, attendendo che passassero. Dietro di lui si sono incolonnati, sempre in direzione Roccavignale, un furgongino e dietro ancora un Renault Nemo. Un piccolo corteo di cui, però, l’autista di un grosso furgone frigo, un cinquantenne residente in Piemonte, e che sopraggiungeva, probabilmente a velocità sostenuta, dalla tangenziale, si è accorto solo all’ultimo momento. L’autista del Nemo, vedendo il furgone frigo che arrivava a grande velocità, è riuscito a spostarsi a bordo della carreggiata, ed è stato solo sfiorato all’altezza dei fanalini di coda, mentre il furgone che gli stava davanti è stato colpito in pieno lungo la fiancata. Urto che ha sbalzato il furgone frigo completamente nell’altra corsia, tagliando la strada alle due moto che, sebbene pare non procedessero a grande velocità, si sono trovate improvvisamente di fronte un muro di veicoli. Impossibile per la prima moto, dove viaggiava il settantacinquenne, evitare il frontale. La Honda ha colpito con violenza il mezzo pesante all’altezza del radiatore e l’uomo è stato sbalzato contro il parabrezza, finendo poi a terra. L’amico, che lo seguiva, è riuscito, invece, ad incunearsi tra l’auto ferma e il camion frigo, per poi cadere contro l’altro furgone senza gravi danni. Per il centauro di Albissola la situazione è sembrata subito disperata ed è spirato prima che l’elisoccorso potesse atterrare.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Centro Revisione Arnaldi