Incendi dolosi al distributore di Varazze, scoperti autori e movente

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Varazze. Un benzinaio di Varazze, Stefano Romagnoli, 51 anni, un senegalese abitante a Varazze, Sakho Khadim, 43 anni e un connazionale, autore degli incendi, quest’ultimo indagato a piede libero dai carabinieri perchè non si sarebbero le esigenze cautelari, sono finiti nei guai con la giustizia. I primi due sono stati arrestati dai carabinieri per i tre incendi in pochi mesi, da gennaio a marzo di quest’anno, ai danni del distributore “Oil Italia” di Carlo T. in via Torino a Varazze. Gli arresti seguono le perquisizioni scattate qualche settimana fa a Genova, fra i vicoli del centro storico, dove abita il senegalese che avrebbe appiccato gli incendi e a Varazze nel distributore di Stefano Romagnoli e dell’altro senegalese coinvolto nella vicenda come mediatore.

https://www.facebook.com/lastampa.savona/videos/1459012067533342

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri all’origine della vicenda ci sarebbe una storia di concorrenza. I prezzi più bassi praticati nel distributore Oil Italia avrebbero ridotto gli affari di Romagnoli, il cui impianto si trova a pochi metri di distanza.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci