In Valbormida arrivano le guardie giurate dei funghi

Tra i compiti che le nuove guardie dovranno svolgere vi sarà anche la vigilanza sul rispetto delle ultime disposizioni di sicurezza.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Bardineto. Si preparano ad entrare in azione, nei boschi valbormidesi, le nuove guardie giurate particolari per i consorzi dei funghi. A Bardineto si sono svolti gli esami conclusivi per i candidati controllori che, a partire dalle prossime settimane, e soprattutto nella stagione autunnale, avranno l’incarico di presidiare i territori boschivi in gestione ai diversi consorzi della zona valbormidese.

I corsi di formazione erano partiti alla metà di maggio, in Alta Val Bormida, organizzati e promossi grazie all’iniziativa del Consorzio per l’altopiano bardinetese, in qualità di capofila per i Consorzi Valli d’Osiglia, Calizzano, Murialdo, Bormida Settepani, e con la collaborazione della Regione.

Tra i compiti che le nuove guardie dovranno svolgere, oltre al controllo di tesserini e quantità di funghi raccolti dai cercatori, per quel che riguarda il territorio del Consorzio di Bardineto vi sarà anche la vigilanza sul rispetto delle ultime disposizioni di sicurezza, che prevedono per i cercatori di funghi che si inoltrino nei boschi l’utilizzo della pettorina rifrangente.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci