Imprese, Toti "la Liguria cresce oltre la media italiana"

Pista Kart Indoor Albenga

Imprese, la Liguria cresce oltre la media italiana. Secondo i dati della Camera di commercio la nostra regione fa registrare, confrontando i dati del primo trimestre 2019 con quelli dello stesso periodo del 2018, un +0,27 % sul numero delle imprese attive in tutti i settori. Il dato nazionale si assesta su un +0,25%. Il dato ligure è ancora più significativo se paragonato a quello del Nord-ovest, fermo a un +0,08 % di crescita.

A livello di occupati, il raffronto tra primo trimestre 2019 e primo trimestre 2018 fa registrare un incremento di oltre 8900 addetti (+1,95%).

Positivi anche i dati che fanno riferimento alla Città metropolitana e al Comune di Genova: a livello provinciale le imprese attive crescono dello 0,55%, gli addetti dell’1,19%, nel capoluogo invece +0,58% per le imprese e +1% per gli addetti.

“Questi numeri – spiega il presidente di Regione Liguria – dicono che le politiche messe in campo fino a oggi stanno dando risultati e vanno nella direzione giusta. I dati trimestrali confermano e rafforzano i numeri già emersi a livello di primo bimestre 2019. Si tratta di dati ancor più significativi si si tiene conto del crollo di ponte Morandi e della devastante mareggiata di fine ottobre, e testimoniano una Liguria che non si arrende di fronte alle difficoltà. Certo, siamo consapevoli che ci sia ancora molto da lavorare, ma le cifre dicono che la direzione che abbiamo scelto, quella della riconversione dell’economia ligure e del sostegno a chi desidera fare impresa in Liguria, è quella corretta, soprattutto perché la crescita che ci troviamo di fronte è sovracongiunturale rispetto alla locomotiva del PIL italiano, il Nord ovest, di cui Genova e la Liguria sono il porto e la principale via di accesso e di partenza per le merci”.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Centro Revisione Arnaldi