Imprenditori alassini a scuola di tassa di soggiorno

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Alassio. In attesa dell’arrivo di Giacomo Pini, il consulente esperto di turismo e ristorazione, gli imprenditori turistici di Alassio «vanno a scuola» di tassa di soggiorno. Il 25 marzo in Comune, il giorno prima dell’incontro col manager romagnolo, è prevista una «full immersion» con i tecnici informatici della «software house» lombarda che avranno il compito di spiegare i «segreti» del software per la gestione degli incassi dell’imposta di soggiorno. Cinquanta gli imprenditori invitati alla lezione in Municipio al mattino, altrettanti al pomeriggio. Lo scrive oggi La Stampa in edicola.

Un tour de force a pochi giorni dall’introduzione della tassa decisa e deliberata nei mesi scorsi in consiglio comunale dall’Amministrazione Melgrati. L’imposta, infatti, verrà introdotta a partire dal prossimo 1 aprile e resterà in vigore fino al 30 settembre. «Le vacanze di Pasqua, del 25 aprile e del 1 maggio, saranno i periodi clou «per testare» il gestionale messo a disposizione dal Comune», spiega l’assessore comunale al Turismo Angelo Galtieri.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci