Imperia, alla Basilica di San Maurizio si terrà la prova pubblica di Septem Ultima Verba

Sabato 24 marzo alle 19

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Imperia. Sabato 24 marzo alle 19 presso la Basilica di San Maurizio si terrà la prova pubblica di Septem Ultima Verba, opera del Maestro Michael John Trotta, compositore e direttore americano di musica corale.

L'ambientazione musicale, che riprende le ultime sette frasi di Gesù Crocifisso, rappresenta un'opera classica, esistente dal XVI Secolo che ha ispirato il lavoro di Haydn e Pergolesi. Un viaggio corale in sette movimenti attraverso la Passione di Cristo che offre una storia “potente” e che comprende un susseguirsi di emozioni, dall'intima tenerezza al maestoso trionfo.

L'opera del Maestro Trotta verrà eseguita con il coro Troubar Clair e la Giovane Orchestra Note Libere in prima assoluta nazionale come prova pubblica, presso la Basilica di San Maurizio. Seguiranno altre tre date: il 26 marzo a Napoli, il 27 e 28 marzo a Roma. Le prime due esecuzioni saranno dirette dal Maestro Trotta mentre l'ultima dal direttore Cristina Orvieto. Per l'interpretazione imperiese gli interventi dei solisti sono affidati alle giovani voci di Cristina Longobardi e Raffaele Feo, mentre l'introduzione dei concerti a due noti attori Gennaro Squillace (a Napoli) e Pietro Conversano (a Roma).

Il progetto è ideato dalle Associazioni Troubar Clair e Scuola di Musica Città di Sanremo in collaborazione con Teatro del Banchero, il Comune di Imperia tramite l'Assessorato alla Cultura e l'Associazione Templari Cattolici d'Italia; il patrocinio è della Regione Liguria e del Comune di Pieve di Teco.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci