Il procuratore Cozzi: "Il ponte Morandi non ce la faceva più"

Centro Revisione Arnaldi

Genova. «Il ponte Morandi è crollato perché non ce la faceva più a stare in piedi. Come una persona che muore di morte naturale». A dirlo è il procuratore capo di Genova Francesco Cozzi. «Bisogna capire se il ponte poteva essere salvato e curato – ha aggiunto Cozzi – Questo è quello che appureremo con le indagini».

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci