Il Mistery Tour approda sabato al Galata Museo di Genova

Visita itinerante alla scoperta di miti, misteri e leggende del mare

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Genova. Mistery Tour a Genova. Sabato 7 Aprile dalle 16 alle 19 (4 partenze una ogni 15 minuti fino a esaurimento posti ) è in programma una visita itinerante alla scoperta di miti, misteri e leggende del mare e del Museo più grande del Mediterraneo.

L’iniziativa è curata dal Circolo Culturale Fondazione Amon, organizzatori del Ghost Tour genovese, dall'associazione culturale Il laboratorio delle sirene in collaborazione con il Galata Museo del Mare. La partecipazione ha un costo di 14 euro per gli adulti, 10 euro ragazzi dai 5 ai 12 anni. La visita misteriosa interesserà il 1 e il 2 piano del Museo, il biglietto, acquistabile direttamente alla partenza del tour, potrà essere conservato per una visita successiva di tutto il Museo entro il 30 Aprile 2018.E’ necessaria la prenotazione entro venerdì 6 Aprile alle ore 13 scrivendo a fondazioneamon@live.it.

I partecipanti saranno accolti dai figuranti in costume storico medievale dal Gruppo storico Praese e coinvolti in duelli all'arma bianca a cura dell'associazione D & E animation. Il percorso sarà accompagnato dalle guide turistiche abilitate Roberta Mazucco, Enrica Sebastiani, Rosanna Villa, Vittoria Albi e dell'esperto specializzato in leggende Marco Pepe. I gruppi inizieranno il viaggio del mistero dal piano terra.

La prima sosta, in Sala Porto di Genova e Cristoforo Colombo, riporterà ai giorni nostri il Grande Navigatore per disquisire e paragonare ironicamente i suoi tempi a quelli di oggi. Attore Enrico Giordano dalla Galea “Il mistero delle Polene”, performance narrativa dell'utilizzo delle polene sulle navi con particolare attenzione alle storie delle polene: la madonna della fortuna e della ammaliante polena Atlanta. A cura di Alessandra Politi e Lorena Scarsi dell'associazione culturale “Il laboratorio delle sirene”. La conta degli argenti, era un momento di festa per Andrea Doria. Nella sala al primo piano a lui dedicata, andranno in scena danze auliche per festeggiare la firma del trattato a cura del Gruppo Storico i Gatteschi e della Compagnia dei Viandanti.

La prossima tappa condurrà il pubblico nella Sala MareMonstrum, dove una sirena in carne e d’ossa racconterà storie fantastiche come quella della Sirena di Boca di Magra e del Mary Celeste, veliero maledetto la cui storia è raccontata proprio nella sala dedicata ai misteri del mare. Attrice Sophie L'Amour (vestita da Sirena) dell'associazione culturale Il laboratorio delle sirene.

Al secondo Piano nella Sala delle tempeste, prima del Brigantino, incontreremo Il Fantasma del Pirata Bacicin Do Tin

Marinaio spezzino, Giovanni Batista Caviciòli, che il destino trasformò in uno dei più temuti pirati del Mar Tirreno a cavallo fra Sette e Ottocento, divenne poi corsaro al servizio di Napoleone e pirata per proprio conto col nome di "Bacicìn do Tin". Attore Francesco Pittaluga

L’ultima scena vedrà protagonista il brigantino – goletta Anna situato al 2 piano del museo: a bordo storie degli schiavi deportati dall'africa alle Americhe con riferimento agli zombi e alla magia Voodu. A cura delle attrici Graziella Martinoli e Lucia Vita.

Partecipa il Gruppo Storico Sextum e Peo cercavento

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci