Il mercato di Albenga si sposterà sul Lungocenta lasciando via Dalmazia

Disappunto dei venditori ambulanti. Il vicesindaco Tomatis: "Vogliamo accelerare i tempi. La sede sarà quella, siamo disponibili a valutare la disposizione dei banchi".

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Albenga. Per il Comune è una questione di sicurezza, ma anche un modo per valorizzarlo e avvicinare i turisti. Per gli ambulanti, invece, solo un pretesto politico. Il mercato di via Dalmazia è destinato a tornare l’antico, sul Lungocenta Croce Bianca.

Le posizioni tra le parti sono distanti e la partita è ripresa dopo che era stata sospesa all’inizio dell’estate. Nel corso di un faccia a faccia tra i rappresentanti degli ambulanti e il vicesindaco Riccardo Tomatis non c’è stata una condivisione del progetto. Una fumata nera già annunciata prima ancora di sedersi intorno al tavolo e aprire il confronto.

Gli ambulanti temono che a rimetterci, nel caso in cui le bancarelle dovessero tornare in centro, siano almeno una cinquantina di loro perché non troverebbero una collocazione idonea per fare affari. Alcuni avevano proposto di trasferire il mercato in via Patrioti. Idea cassata dall’Amministrazione.

Riccardo Tomatis conferma invece il trasloco in centro: «Avevamo già preso in considerazione l'ipotesi di sposare il mercato per ragioni di sicurezza dato che in via Dalmazia ci sono problemi legati agli accessi ai garage ed ai condomini. Ha molti accessi ed è difficile da presidiare. Poi, onestamente, spostarlo in centro acquisirà un valore maggiore, anche dal punto di vista turistico», dice apertamente il vicesindaco. Ed ecco che, dopo un primo tentativo di accordo della scorsa primavera, torna ad affacciarsi l’ipotesi del trasloco delle bancarelle. «Il motivo – spiega Tomatis – è semplice: con soli 3 accessi sarebbe molto più semplice mettere in sicurezza il mercato. Sappiamo che spostare il mercato non è una cosa facile. Gli incontri servono anche per questo: discutere e trovare soluzioni che possano accontentare tutti».

E anche se gli ambulanti sono contrari l’Amministrazione stringe i tempi per chiudere la partita in tempi brevi, già per ottobre.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci