Il grido d'allarme dell'assessore Mai: “Il settore del florovivaismo ligure rischia ingenti danni dal blocco delle vendite"

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Genova. Il settore del florovivaismo ligure rischia ingenti danni dal blocco delle vendite causato dalla pandemia di coronavirus e l’assessore regionale all’Agricoltura, Stefano Mai ha chiesto un intervento immediato del Governo. “Sono molto preoccupato – ha spiegato l’assessore Mai – perché la situazione è critica e rischia di aggravarsi ulteriormente Il settore del florovivaismo rappresenta l’indotto più importante per l’agricoltura ligure. Con lo stop degli ordinativi causato dalla pandemia del Coronavirus, queste aziende rischiano di esser messe in ginocchio. I mercati sono fermi e i confini bloccati. Se entro il mese le piante in vaso e il reciso non verranno venduti, andrà buttato via tutto. Per alcune imprese significa perdere il 100% della propria produzione. Se poi consideriamo che il margine di guadagno ormai è ridotto all’osso, i danni economici sono irrecuperabili".

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci