Il Gaslini cura i "bambini di pietra"

In Italia ci sono 34 casi di questa malattia

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Genova. L'ospedale pediatrico Gaslini è il primo centro mondiale a somministrare, in via sperimentale, un nuovo farmaco in grado di bloccare l'insorgenza della fibrodisplasia ossificante progressiva (Fop) che genera l'ossificazione di muscoli, tendini e legamenti. È la malattia dei cosiddetti bambini di pietra.

Lo ha annunciato il direttore generale Paolo Petralia. In Italia ci sono 34 casi di questa malattia che colpisce una persona su 2 milioni. E' considerata malattia rarissima e al momento senza cura. Il Gaslini è capofila a livello internazionale della sperimentazione che vede coinvolti quattro pazienti tutti in cura al Gaslini di età compresa tra i 18 e i 20 anni. La sperimentazione del farmaco, studiato in un laboratorio di ricerca americano, è iniziata al Gaslini, nelle prossime settimane vedrà coinvolti anche la Mayo Clinica in America e il Royal National Orthopaedic Hospital in Gran Bretagna. I risultati si avranno tra due anni.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci