Il film "Glassboy" con Loretta Goggi mette in vetrina Albenga

Ferrari Innovations

Albenga si è trasformata nel set cinematografico di “GlassBoy”, il nuovo film del regista e sceneggiatore Samuele Rossi liberamente ispirato al romanzo “Il Bambino di Vetro” di Fabrizio Silei (vincitore del Premio Andersen 2012).

In questi giorni si stanno girando alcune scene all’aperto per le vie cittadine e questa mattina con il sole che splendeva alto sulla Città delle Torri, è stato fatto piovere in Piazza dei Leoni grazie alla preziosa collaborazione di vigili del fuoco e protezione civile.

Un movimento che ha incuriosito molti residenti e turisti e ancor più commercianti e associazioni che abitualmente operano nel Centro Storico piacevolmente invaso dalla produzione cinematografica.

La curiosità ha portato domande alle quali Amministrazione Comunale e Produzione del film non si sono sottratti.

Questa mattina durante un incontro informale e istituzionale sono stati forniti alcuni dettagli e chiarimenti, ma soprattutto si è parlato di tutti i risvolti che questa opportunità avrà per Albenga.

Afferma il Produttore Emanuele Nespeca: “Ho avuto modo in questi giorni di apprezzare Albenga che offre un’atmosfera magica, ideale per il film che stiamo girando. Apprezziamo la grande collaborazione mostrata dall’Amministrazione Comunale, da Cristina Bolla Presidente della GLFM (Genova Liguria Film Commition), dal tessuto sociale cittadino che ci ha accolti facendoci sentire un po’ a casa. Glassboy è un film per ragazzi, fino ad oggi mi sono occupato di cinema indipendente e d’autore, ma credo che questo sia un settore da sviluppare ed Albenga è una location molto interessante per noi”.

Fabio Canepa Produttore esecutivo del film ha sottolineato l’importanza della collaborazione del territorio: “Il territorio offre molte opportunità, una produzione ha bisogno, per poter girare, della massima collaborazione da parte delle Istituzioni, per questo sono felice di avere tra gli interlocutori una realtà come quella di “Liguria Film Commition” che si occupa proprio di valorizzare la Liguri da questo punto di vista”.

Il sindaco Riccardo Tomatis: “Siamo onorati del fatto che Albenga sia stata scelta quale set cinematografico per le riprese di una parte di questo film. Ciò evidenzia come la nostra città possa essere attrattiva da questo punto di vista e conferma ancora una volta la bellezza del nostro Centro Storico e il fatto che questo sia apprezzato anche e soprattutto da chi viene da fuori.

La proiezione del film, che poi sarà ripreso anche dalla rete Rai, trasmesso in televisione e quindi visto da milioni di persone, diventerà un grosso traino promozionale per Albenga. Senza dimenticare un altro importante aspetto, quello della destagionalizzazione. Con questa produzione abbiamo oltre 60 persone che per il periodo delle riprese saranno nella nostra città, vi alloggeranno, andranno nei nostri bar,ristoranti e nei nostri negozi.”

Il vicesindaco Alberto Passino sottolinea: “In questi giorni ho fatto un po’ da anello di congiunzione tra la Produzione, l’Amministrazione e le realtà del territorio. Vorrei ringraziare gli uffici comunali che si sono messi a disposizione, i commercianti, le attività recettive, e tutti coloro che sono stati coinvolti e che saranno coinvolti in questi giorni, ma anche la Produzione che si è dimostrata collaborativa. Questa è un’occasione importante per Albenga che è stata nuovamente scelta per un film di caratura internazionale e questo ci fa molto piacere. Siamo stati piacevolmente invasi in questi giorni e speriamo che questa esperienza si possa ripetere anche in futuro”.

Presidente di Genova Liguria Film Commission, Cristina Bolla: “Grazie ad un intenso lavoro di promozione in Italia e all’estero, la nostra Regione sta diventando sempre una “terra da film e da fiction”, progetto lanciato nei mesi scorsi per promuovere la Liguria come set cinematrografico. Il film Glassboy, sarà un’opportunità per il territorio sia in termini di promozione sia in termini di sviluppo economico, vista la presenza di una troupe di oltre 80 persone in periodo di bassa stagione. Le produzioni cinematografiche, si confermo un settore importante per destagionalizzare il turismo e dare occupazione sul territorio” .

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci