Il Comune di Albenga stanzia 200 mila euro per il restauro del "ponte rosso"

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Albenga. Inaugurato il 24 dicembre 1995, costato 9 miliardi di vecchie lire, il ponte Emidio Viveri, meglio conosciuto come «Ponte rosso», che unisce il centro al quartiere di Vadino, sarà oggetto di un importante intervento di riqualificazione. Ventitré anni dopo l’Amministrazione comunale ha messo a bilancio 200 mila euro per il restyling.

Spiega il sindaco Giorgio Cangiano: «A breve verrà ultimato il progetto è bandita la gara. I lavori partiranno con l’inizio del nuovo anno". Precisa il sindaco: "L’intervento non è dovuto a imminenti problemi di sicurezza. Ma al tempo stesso riteniamo fondamentale intervenire in modo preventivo e programmato. Il ponte verrà pitturato, sempre col tradizionale colore rosso, e soprattutto verrà preservato dalla corrosione e da agenti atmosferici». Lungo 100 metri, largo 15, è costituito da una struttura mista acciaio e calcestruzzo. La costruzione si è resa indispensabile per sostituire il vecchio ponte di ferro distrutto dall'alluvione del 5 novembre 1994.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci