I soccorsi sanitari in zone impervie, domenica una giornata con medici esperti

Formazione teorico-pratica alla falesia d’arrampicata “Cento corde” o “Casa Vecchia” di Borgio Verezzi

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Borgio Verezzi. Una giornata formativa teorico-pratica alla falesia d’arrampicata “Cento corde” o “Casa Vecchia” di Borgio Verezzi. È in programma domenica dalle 10,30 alle 16 promossa dal Club Alpino Italiano, la scuola di arrampicata e alpinismo “Gianni Calcagno” e il Corpo nazionale del soccorso alpino e speleologico. Ad illustrare ogni aspetto dell’emergenza medica collegata all’outdoor saranno Luca Bianco e Gianluigi Persico, due medici esperti di soccorsi anche in condizioni estreme sulle montagne dell’entroterra savonese. «Sarà un interessante giornata dedicata all’approfondimento sanitario sulle modalità di autosoccorso in zona impervia», spiegano i due medici. Spiegano gli organizzatori della giornata: «L’attività all’aria aperta evoca spesso immagini di salute e divertimento, ma talvolta comporta qualche incidente; esserne consapevoli è pertanto un buon mezzo per non farsi travolgere dagli eventi quando ormai questi sono in evoluzione: in questa giornata formativa, medici con esperienza sul campo, il Corpo nazionale del soccorso alpino e speleologico e i volontari delle pubbliche assistenze saranno a disposizione dei presenti per diffondere le “buone pratiche” e le manovre di primo soccorso da mettere in atto in attesa dei soccorsi avanzati». Informazioni si possono ottenere ai numeri 338/3796790 e 335/5705709.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci