“God Save The Wine” all’Hotel Bristol Palace di Genova

Pista Kart Indoor Albenga

Genova. Venerdì 13 settembre al Bristol va in scena la tappa genovese del festival “God Save The Wine”, che privilegia il piacere dell’esperienza e il gusto della condivisione. Un invito ad entrare nelle magnifiche sale Liberty e sulla terrazza dell’esclusivo hotel per scoprire le migliori etichette italiane, accompagnate dalle ricette e dalle prelibatezze della cucina del Ristorante Giotto. All’appuntamento parteciperanno produttori da tutto lo Stivale con Andrea Gori e Leonardo Tozzi, rispettivamente art director e manager del festival. Una serata dedicata al piacere dei sensi, al recupero di un approccio istintivo e libero al vino. God Save The Wine torna al Bristol Palace, nell’esclusivo palazzo liberty nel cuore di Genova, da sempre sede e cornice per eventi importanti di grande richiamo, che apre le sue sale e la sua terrazza. Appuntamento venerdì 13 settembre: un invito ad abbandonarsi alla scoperta di un patrimonio enologico eccellente come quello italiano, in un percorso che mette tra parentesi tecniche e analisi sensoriali per privilegiare l’esperienza dell’assaggio, una festa per il palato. Tra un calice e l’altro, le prelibatezze della cucina del Ristorante Giotto dell’hotel. Dai finger food di mare e di terra, con prodotti locali e di stagione, ai primi caldi, le caserecce al battuto di scoglio e un profumato risotto all’uva fragola, zola e nocciole, si esalteranno profumi e sapori del territorio. Partendo da un approccio così genuino è ancora più semplice, poi, apprezzare la storia di chi dedica la propria vita a produrre vino. E così, etichette provenienti da tutta la Penisola troveranno casa, per una sera, al Bristol Palace: i produttori si racconteranno direttamente agli ospiti, senza filtri. Per l’occasione il direttore artistico di God Save The Wine in persona, il sommelier e blogger Andrea Gori, che presenterà il suo libro “Manuale di conversazione sui grandi vini rosa”. L’occasione per una piacevole chiacchierata informale che parte dall’esperienza concreta, dalle emozioni condivise.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Centro Revisione Arnaldi