Giulio Ciccone vince la 57^ edizione del Trofeo Laigueglia

Ferrari Innovations

Laigueglia. Si tinge d'azzurro la 57^ edizione del Trofeo Laigueglia. A tagliare per primo il traguardo dopo una lunga fuga iniziata in solitaria a Colla Micheri è stato Giulio Ciccone, venticinquenne abruzzese della Trek Segafredo oggi in gara con la maglia azzurra.

Una corsa spettacolare caratterizzata soprattutto dalla fuga, iniziata al km 30, di Antonio Di Sante (Sangemini) e Matteo Basseggio (General Store). Hanno retto per 119 chilometri per poi essere raggiunti dal gruppo di corridori. Alla corsa laiguegliese, apertura della stagione agonistica, hanno partecipato 19 squadre tra cui la Nazionale Italiana. In totale i corridori hanno percorso 202 chilometri con partenza e arrivo a Laigueglia, ed un circuito finale che ha regalato forti emozioni e grande spettacolo. Le salite nella prima parte di gara (Onzo, Cima Paravenna e Testico) sono servite soprattutto a scaldare le gambe e dare spazio ad una fuga durata 119 chilometri.

Tutto si è giocato nel cosiddetto circuito cittadino con la velocità che è sensibilmente aumentata con tutti i corridori che si sono dati battaglia. A dieci chilometri dal traguardo la grande fuga di Giulio Ciccone compagno di squadra (prima di entrare nella Nazionale) di Vincenzo Nibali per la «Trek-Segafredo». Ciccone, nato a Chieti, ora vive a Sorisole, in provincia di Bergamo con la compagna Chia­ra.

Per lui una stagione assai importante che lo vede tra i papabili per un posto in azzurro ai Giochi Olimpici di Tokyo e al Mondiale di Martigny.

Ordine d’arrivo: 1) Giulio Ciccone (Nazionale Italia) 5:10:27, 2) Biniam Girmay (Nippo Delko Provence) 0:00:32, 3) Diego Rosa (Arkéa-Samsic) 0:00:32, 4) Andrea Vendrame (AG2R La Mondiale) 0:01:17, 5) Lorenzo Rota (Vini Zabù-KTM) 0:01:17, 6) Evgeny Shalunov (Gazprom-RusVelo) 0:01:17, 7) Davide Gabburo (Androni Giocattoli-Sidermec) 0:01:21, 8) Marco Tizza (Amore & Vita-Prodir) 0:01:48, 9) Lorentz Kron (Riwal Readynez) 0:01:55, 10) Filippo Conca (Biesse Arvedi) 0:01:55

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci