Giovanni Toti: "Centrodestra unito. Alla Lega la prima mossa"

Per il governatore "ci vuole buon senso da parte di tutti"

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Genova. "Il centrodestra è compatto. Lo è stato durante la campagna elettorale così come dopo e sostanzialmente mi pare dica le stesse cose. La prima mossa sulla scacchiera spetta alla coalizione che ha vinto le elezioni con il 37%, ovvero al centrodestra dal momento che il Rosatellum, ancorché poco efficace, prevede le coalizioni". Per il governatore Giovanni Toti la strada per la creazione del nuovo governo deve proseguire su questa direttrice. "La prima mossa spetta al candidato in pectore del centrodestra, che è il leader della Lega. Occorre, poi, guardare a un programma che rispetti quanto detto agli italiani. Dopodiché con la consapevolezza che non abbiamo i voti per governare da soli - ha detto Toti -, credo che Salvini guardi al M5s come interlocutore e non al Pd, che ha ricevuto una sonora bocciatura. Poi ci vuole buon senso da parte di tutti - conclude Toti - e non mi pare che al momento il M5s abbia questo buon senso che servirebbe".

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci