Giovane scippato di tre bracciali, in manette marocchino

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Laigueglia. I carabinieri della stazione di Laigueglia, coadiuvati dai colleghi della radiomobile, hanno tratto in arresto questa notte, un cittadino marocchino, di anni 20, residente a Torino, il quale, con la complicità del suo correo, minorenne, ha strappato, usando violenza tre bracciali in oro, del valore di 2000 ad un giovane di Garlenda e per guadagnarsi la fuga, insieme al suo complice, lo minacciavano simulando di avere un coltello nei pantaloni.

L’operatore della centrale operativa che nell’immediatezza ha ricevuto la segnalazione, ha subito allertato i carabinieri di Laigueglia che nel giro di qualche minuto li hanno subito rintracciati ed individuati. Le manette sono scattate per il maggiorenne, mentre per il minorenne la denuncia a piede libero per concorso per rapina e falso materiale, poiché dagli accertamenti compiuti gli operanti hanno rilevato che il medesimo aveva falsificato il proprio documento di identità.

Stamattina l’udienza di convalida. Nelle prossime ore i servizi di controllo del territorio saranno rinforzati con personale che girerà in borghese per il budello, il molo di Alassio e negli altri punti nevralgici del territorio.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci