Genova si candida per ospitare la Casa delle Tecnologie

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Genova. Un hub incentrato sull'innovazione, in particolare nel mondo dell'economia marittima. È questo lo scopo della candidatura di Genova a sede della Casa delle Tecnologie, un polo fatto di infrastrutture e competenze tecnico scientifiche finanziato dal Governo per aumentare il grado di innovazione dell'economia del territorio, ad esempio sostenendo le start up e aiutando le piccole e medie imprese a svilupparsi dal punto di vista tecnologico.

La presentazione ufficiale del progetto si è tenuta la mattina del 12 settembre a Palazzo Tursi, con la partecipazione del sindaco di Genova Marco Bucci, Marco Invernizzi, prorettore per la Ricerca e il trasferimento tecnologico dell'Università di Genova, Claudio Pellegrini, responsabile Sales public sector di Tim e Remo Pertica, presidente del polo ligure per la ricerca e l'innovazione Sistemi intelligenti integrati.

Se la candidatura Genova sarà accettata, il ministero dello sviluppo economico contribuirà al progetto con 5,3 milioni di euro, ai quali si aggiungeranno altri 1,8 milioni stanziati dai partner privati del progetto. Il comune di Genova ha già individuato una possibile sede per la Casa della Tecnologia: è il Palazzo Verde dei magazzini dell'Abbondanza, nel sestiere Molo, dove è già prevista l'istituzione del centro nevralgico di un altro progetto legato all'innovazione e ai mestieri del mare, il Genova Blue District. Il bando del Mise dovrebbe dare alcuni riscontri entro la fine del 2020 in modo da iniziare i lavori di realizzazione entro il 2021.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci