Furbetti del cartellino, arrestato dai carabinieri dipendente del Comune di Alassio

Manette scattate su ordine della magistratura

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Alassio. In esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari firmata dal gip Fiorenza Giorgi su richiesta del pm Cristiana Buttiglione i carabinieri hanno arrestato C.M, 56 anni, dipendente del Comune di Alassio. Secondo quanto accertato dai carabinieri l'uomo timbrava regolarmente il cartellino al lavoro ma trascorreva le giornate al bar o insieme alla sua compagna.

La magistratura lo accusa di truffa ai danni di ente pubblico. Sarà interrrogato lunedì prossimo dal gip Fiorenza Giorgi. A difenderlo è l’avvocato Paolo Gianatti.

Ulteriori dettagli domani mattina alle 10,30 dal Maggiore Massimo Ferrari presso la caserma dei carabinieri di Savona in una conferenza stampa.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci