Fondi UE, Regione Liguria sul podio con Lombardia ed Emilia per uso delle risorse POR FESR

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Liguria sempre più virtuosa per capacità di spesa delle risorse europee. Secondo l'ultimo report diffuso da Bruxelles, aggiornato a maggio, Regione Liguria si piazza al terzo posto, subito dopo Lombardia ed Emilia Romagna, per il raggiungimento dei target di spesa fissati sui fondi Por Fesr 2014-2020, con un residuo da spendere del 31,7% - pari a 15,9 milioni di euro sui 50,1 milioni, obiettivo del 2018 -. Regione Lombardia guida la classifica con un residuo da spendere, entro il 2018, del 21,9%, seguita dall'Emilia Romagna con il 26,7%. La Liguria, quindi, supera Regioni come il Piemonte – residuo di spesa del 37,7% -, la Toscana – 47,1%, il Lazio – 47,6%-, il Veneto – 46%-. “Il risultato finora raggiunto – commenta l'assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti – è decisamente molto positivo e dimostra quanto impegno questo assessorato e tutta la struttura abbiano messo per intercettare il maggior numero di risorse europee per reinvestirle sul territorio e supportare le imprese. A luglio sarà aperto il bando per le imprese sociali, molto atteso, e contiamo, nel 2018, di superare il target di spesa annuale. La sfida è ora quella di utilizzare le risorse europee per stimolare le imprese a creare occupazione, in particolare rivolta ai giovani e per i prossimi anni a centrare obiettivi ancora più ambiziosi, che portino la Liguria a superare anche Regioni di maggiori dimensioni come l'Emilia Romagna”.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci