Finale Ligure, porto di San Donato ora si pensa alla ricostruzione

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Finale Ligure. Lo stato di manutenzione del molo foraneo, esteso anche all’imboccatura del porto, con rilievi delle parti sommerse ed emerse della diga; sotto osservazione anche lo stato dei banchinamenti con particolare riguardo alla banchina ovest che presenta fenditure longitudinali. Il Comune di Finale Ligure pensa a rinforzare il porto di Capo San Donato dopo la devastante mareggiata di ottobre. Dopo aver approvato il progetto definitivo dei lavori riguardanti un primo lotto di intervento, per l’ammontare di circa 500 mila euro, ora l’Amministrazione guidata dal sindaco Ugo Frascherelli ha affidato ad un raggruppamento di tecnici l’incarico per la stesura del progetto esecutivo la direzione dei lavori. Compito facilitato dal fatto che si è fatto avanti un unico gruppo, tra i cui componenti figura l’estensore degli elaborati già approvati, un tecnico esperto nel settore: l’ingegnere savonese Paolo Gaggero. Sarà affiancato da altri tecnici come l’archeologa di Torino Frida Occelli e l’ingegnere di Cairo Montenotte Luca Rossi. Onde violentissime avevano provocato danni ingenti al bacino portuale. Il primo lotto dei lavori deciso dall’Amministrazione interessa le situazioni da affrontare con urgenza con l’utilizzo di risorse finanziarie reperite dall’avanzo di amministrazione e da un contributo regionale.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci