Finale Ligure: 99enne uccisa dal monossido di carbonio

Indagini in corso dei VVF

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Un guasto, il mal funzionamento di una stufa o di una calderina, o forse un'inperizia sono le ipotesi di causa della tagedia avvenuta nella notte, a Finale Ligure.

A perdere la vita Carolina D'onofrio, di 99 anni che purtroppo nonostante i tentativi messi in atto dai soccorsi chiamati, dopo la mezzanotte, per un malore dell'anziana, è deceduta, per arresto cardiocircolatorio, durante il trasporto al Santa Corona, dove è stato ricoverato anche il figlio 60enne per intossicazione da monossido di carbonio.

I vigili del fuoco, intervenuti per i primi accertamenti nell'alloggio di via Nicotera 44, ora posto sotto sequestro, stanno prosguendo il sopralluogo per verificare tutte le possibilità, che hanno provocato l'avvelenamento di madre e figlio.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci