Ferragosto caldo e cruente nel Ponente Ligure

Liti violenti per futili motivi

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Ferragosto di sangue per Pietra Ligure, dove nei giorni clou delle vacanze e stive, uno scontro verbale fra due giovani è degenerata in lite cruenta.

Ad avere la peggio è stato un ventenne, originario della provincia di Bergamo, aggredito brutalmente con un casco da motociclista, dall'atro giovane incensurato, rintracciato e denunciato dai carabinieri che indagano su quanto accaduto.

La vittima ha riportato gravi ferite al volto e in particolare ad un occhio. Soccorso dall'ambulanza e trasportato al Santa Corona in codice rosso, è stato sottoposto ad un primo trattamento maxillo facciale che, stante le lesioni inferte dai colpi, dovrà essere ripetuto con un intervento mirato a salvare l'occhio.

Il tutto si è svolto, sul lungomare,in pieno centro cittadino, sotto lo sguardo dei passanti.

Un episodio che ricorda quanto succcesso qualche giorno fa presso uno stabilimento balnerare di Loano, scenario di una rissa sotto gli ombrelloni.

Un clima incandescente che, a Pietra Ligure ha visto la ribellione di alcuni ambulanti stranieri, intenti al recupero della merce contraffata sequestrata dalle forze dell'rdine.

Una lite violenta sfociata per futili motivi e finita a colpi di casco con un ventenne della provincia di Bergamo che rischia di perdere un occhio. Il suo aggressore è già stato rintracciato e denunciato per lesioni gravissime. Un’aggressione ingiustificata che si è verificata nei giorni scorsi sul lungomare Bado di Pietra Ligure, nel bel mezzo della stagione estiva. Tra i due giovani iniziano a volare parole grosse. Poi inizia la zuffa sotto gli occhi di alcuni passanti. Uno dei due afferra un casco da motociclista e lo usa come arma. Colpisce il rivale al volto con una ferocia inaudita tanto da procurargli ferite alla mascella e una preoccupante lesione ad un occhio. Una zuffa violentissima che finisce con l’arrivo dell’ambulanza che soccorre e trasporta in codice rosso all’ospedale il giovane che nel frattempo si accascia al suolo lasciando dietro di sé una scia di sangue. Al Santa Corona di Pietra Ligure i medici che lo prendono in cura decidono di sottoporlo ad un trattamento maxillo facciale. Ma dovrà essere nuovamente operato. Intervento necessario per salvare l'occhio, lesionato dai colpi inferti con il casco. Pertanto resta ancora ricoverato in ospedale. I carabinieri della locale stazione nel frattempo hanno rintracciato il suo aggressore. E’ un ragazzo incensurato. Per lui è scattata una denuncia alla magistratura di Savona. Dalle testimonianze e dai fotogrammi delle telecamere a circuito chiuso della zona sarà possibile ricostruire tutta la dinamica della sanguinosa lite avvenuta sulla passeggiata della cittadina del Ponente che fino a quel momento aveva vissuto una giornata tranquilla. Solo ieri ci sono stati attimi di tensione quando gli agenti della polizia locale hanno sequestrato grossi sacchi di merce contraffatta ad alcuni ambulanti di colore che hanno tentato di recuperarli anche con la forza.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci