È morto carbonizzato l'anziano del Ruffini di Finale Ligure

Lo ha stabilito l'autopsia disposta dalla Procura.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Finale Ligure. Stava dormendo, forse dopo aver ingerito una pastiglia per prendere il sonno, Roberto Borasi quando è scoppiato l'incendio nella sua stanza del Ruffini dove è morto carbonizzato.

Lo ha accertato il medico legale Marco Canepa che oggi, su disposizione della magistratura, ha eseguito l'autopsia presso la camera mortuaria di Zinola a Savona. Rilevate pochissime tracce di fumo nei polmoni. Forse, quando è scoppiato il rogo dovuto ad una sigaretta lasciata incautamente accesa, si è accorto di quanto stava accadendo ma le fiamme lo avevano già avvolto senza dargli alcuna possibilità di scampo.

Sulla vicenda indagano i vigili del fuoco e anche i Nas che hanno acquisito cartelle cliniche e ispezionato la struttura.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci