Due moto elettriche per la polizia municipale di Andora

Borghetto Revisioni

Due ruote che sfrecciano in silenzio tra le auto e le vie del centro. Quest’estate ad Andora bagnanti e residenti vedranno in azione la pattuglia «zero emissioni». La polizia municipale, coordinata da Paolo Ferrari, sarà dotata di una coppia di moto elettriche acquistate grazie al protocollo d’intesa «Spiagge Sicure». Lo scrive la Stampa in edicola. Sono mezzi Askoll, modello ES3, che raggiungono una velocità massima di 66 chilometri orari, hanno una autonomia di 96 ore e un tempo di ricarica di 3 ore e mezza.

privi di emissioni nell’ambiente, a impatto sonoro non percepibile e particolarmente maneggevoli per interventi in luoghi disagevoli. «L’iniziativa – spiega il sindaco Mauro Demichelis – è stata voluta dall’Amministrazione per incrementare la mobilità sostenibile degli operatori di polizia locale presenti lungo il litorale e il centro cittadino. Con l’acquisto delle due moto elettriche prosegue il nostro impegno verso la mobilità ecosostenibile».

I vantaggi di utilizzare una moto elettrica sono diversi. Il primo riguarda appunto l’ambiente con l’azzeramento delle emissioni. Un mezzo ideale quando vengono svolti servizi nei parchi pubblici. C’è poi l’efficienza. Il mezzo si ricarica velocemente e con costi decisamente concorrenziali rispetto alla benzina. Naturalmente i mezzi devono essere adatti ad un uso intensivo e, al tempo stesso, devono garantire la sicurezza degli agenti. Anche la vigilanza del territorio dunque si fa «green». Tra gli altri vantaggi quello che spariscono completamente i costi del bollo e quelli per il carburante. Il Comune di Andora punta quindi al risparmio e persegue l’obiettivo di incentivare la mobilità alternativa anche tra i dipendenti dell’ente. Un’auto elettrica assolutamente ecologica, modello Aixam, capace di poter circolare senza difficoltà nel centro storico, è già in funzione ad esempio a Laigueglia. E’ una vettura donata all’Amministrazione comunale dalla Ideal Service, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel borgo cittadino. Un mezzo che ha 80 chilometri di autonomia.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci