Domani dal gip il migrante che ha accoltellato uno straniero a Savona

Bayo Fode ancora grave al Santa Corona

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Savona. Sarà interrogato domani dal gip Fiorenza Giorgi, Konate Mandjann, il migrante della Guinea che nei giorni scorsi alla Fontanassa di Savona, ha accoltellato Bayo Fode mentre stava riposando nel proprio letto. Quest'ultimo, ricoverato al Santa Corona di Pietra Ligure, rischia di rimanere paralizzato.

Il fatto è accaduto, in serata verso le ore 20,30, presso una casa di accoglienza, gestita dalla fondazione l’Ancora dove attualmente sono ospitati sei migranti richiedenti asilo e un mediatore cunturale. L'aggressione è stata compiuta da Konate Mandjann, nato in Guinea, connazionale della vittima Bayo Fode accoltellate alle spalle e al collo, mentre stava riposando nel proprio letto .

Allertati dal 112 i carabinieri della Caserma di Savona coordinati dal Maggiore Ragusa, sono prontamente intervenuti all'interno della struttura. Nel contempo l'aggressore si era barricato nel vano cucina dove i militari sono stati costretti a sfonadre la porta per arrestare Konate Mandyan che, sentendosi braccato, armato di due coltelli a serramanico, si è avventato contro i militari, rimasti feriti.

La vittima, soccorsa dal personale del 118, è stata trasportata in codice rosso all'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, dove versa in gravissime condizioni. I carabinieri dopo una perquisizione all'interno della struttura hanno rinvenuto 5 coltelli a serramanico. L'aggressore è stato arrestato per tentato omicidio per futili motivi, violenza e resistenza pubblico ufficiale.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci