Disoccupazione giovanile sull’ottovolante in Liguria

Profumeria Simonini

Disoccupazione giovanile sull’ottovolante in Liguria: da un estremo all’altro si passa dal preoccupante 43,3% in provincia di Imperia ad un fisiologico 24,1% alla Spezia, passando attraverso il 30,4% di Savona e il dato fortemente negativo di Genova (39,6%). A snocciolare cifre e raffronti è l’Ufficio economico della Cgil ligure, che a unire le quattro province liguri su questo fronte è la constatazione che ovunque la disoccupazione giovanile femminile è superiore a quella maschile. Le giovani donne senza lavoro sono il 47% del totale a Genova (32,5% i maschi), il 46,7% a Imperia (uomini 41,9%), il 35,4% a Savona (maschi 26,4%) e il 25,3% alla Spezia (uomini 23%). Elevato, al contrario, il tasso di occupazione di chi ha più di 54 anni: il livello più alto è a Genova (61,5%), seguita da La Spezia (55,6%), Imperia (54,5%) e Savona punta minima con il 52,1%; anche in questo caso, la quota femminile è più bassa, con Genova al 55,6% e Savona al 42,2%. Il record di occupazione maschile per gli “over 54” si registra ancora nel capoluogo regionale, con il 67,7%.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Centro Revisione Arnaldi