Savona, delitto del karaoke: condannato all'ergastolo Mimmo Massari

Uccise l’ex moglie con 6 colpi di pistola ai bagni Aquario

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

“Mimmo” Massari, 54enne savonese, con un trascorso ai margini della legalità, è stato condannato dalla Corte d’Assise per l’omicidio della sua ex moglie Deborah Ballesio di 39 anni, uccisa a colpi di pistola ai bagni Aquario di via Nizzaav, il 13 luglio dello scorso anno .

L'uomo armato di una pistola, risultata poi rubata, era entrato nel locale savonese durante una serata di Karaoke e aveva esploso 6 colpi, uccidendo la donna, che accusava di averlo derubato di tutti i suoi soldi, e ferendo altre tre persone. Dopo l'omicidio dell'ex compagna, che lo avrebbe lasciato stanca dei maltrattamenti e delle violenze subite, "Mimmo", era riuscito a fuggire fino a quando, deciso a costituirsi, armato di coltello, aveva costretto un automobilista ad accompagnarlo al carcere di Sanremo.

Massari, era accusato di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione, porto abusivo di arma e lesioni personali. Il pm Chiara Venturi aveva chiesto la condanna all’ergastolo con isolamento. La corte ha accolto solo la richiesta per il carcere a vita.Alla lettura del dispositivo, avvenuta in pieno lockdown, Massari non era in aula, ma l’ha ascoltata in videocollegamento dal carcere.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci